5 bellezze naturali da visitare a Formentera

Cosa visitare a Formentera

Può un fazzoletto di terra di soli 83 chilometri quadrati divenire un paradiso terrestre? La risposta è sì, e ne è un esempio eclatante Formentera, una piccola isola immersa tra mare e verde, che da anni ormai rappresenta una meta ambita dai VIP e da chi desidera una vacanza alla moda.
Per chi non è pratico della vita a Formentera, sembrerà strano pensarla come un’isola tranquilla e rilassante, invece è proprio così; contrapposta alla movida sfrenata della vicina Ibiza, Formentera offre un divertimento più raffinato ed elegante, senza risultare eccessiva nè tanto meno banale o scontata.
In estate le stradine del posto si riempiono di turisti da tutto il mondo, che fanno lievitare il numero degli abitanti. Gli italiani vengono ironicamente chiamati “scooter”, con riferimento ai motorini che gli abitanti del bel paese sono soliti noleggiare in vacanza. Ma, a parte il simpatico e consueto ronzio cui gli italiani sono più che abituati, Formentera ha da offrire solo relax, svago e meraviglie celate tra spiagge e boschi. Vediamone alcune!

1. Le spiagge: gioielli selvatici

Chi va a Formentera lo fa in primis per godersi il meraviglioso mare caraibico. Sono molte le location che il territorio offre per prendere il sole e nuotare, ognuna con le proprie particolarità. Se si desiderano privacy e tranquillità, le spiagge più indicate sono Cala Sahona e la spiaggia di Migjorn. La prima si contraddistingue per la sua posizione strategica, che permette di ammirare il tramonto in maniera ineguagliabile. La seconda, invece, è vasta ed offre sicuramente più spazio, però è anche più difficile da raggiungere. Illetes e Llevant sono le due spiagge più famose, proprio per questo pullulano di giovani intenti a divertirsi e ad immortalare ogni momento da postare sui social.

2. Le Saline di Formentera

Forse pochi sanno che prima del boom turistico Formentera basava il proprio sostentamento sull’estrazione del sale da alcune saline naturali. Anche se oggi è il turismo a trainare l’economia del Paese, comunque le saline non hanno mai perso la propria importanza, anzi, si sono proprio inserite a pieno nel settore turistico, divenendo un’importante attrazione specialmente nei periodi di cristallizzazione del sale.
Questo processo, infatti, conferisce alle acque un caratteristico colore rosato, che svela tutto il suo fascino specialmente al tramonto. La Riserva delle Saline si presta anche ad avventurose immersioni, tuttavia, per evitare che il territorio venga deturpato, sono necessarie delle particolari autorizzazioni.

3. Camì de S’Estany

La preziosa ricchezza ambientale di Formentera ha spinto le autorità locali ad istituire degli itinerari percorribili sia in bici che a piedi, per ammirare le bellezze naturali che circondano il villaggio. Il cammino più lungo è proprio il Camì de S’Estany, che si estende per oltre 4500 metri. Durante questo tragitto, oltre alle prima citate saline (ormai in disuso), sarà possibile anche osservare le numerosissime specie di uccelli che abitano le riserve del posto; è quindi l’attività ideale per gli amanti del birdwatching.

4. Le scogliere illuminate

Il mare è costeggiato da ripide e maestose scogliere, che raggiungono altezze vertiginose, fino a 120 metri. Alcune di queste si prestano come trampolini per tuffi dei più coraggiosi, ma la loro bellezza viene svelata solo al calare del sole; la sera, infatti, vengono illuminate da uno dei fari di Formentera, il faro di La Mola, accanto al quale si può osservare una lapide commemorativa in onore dello scrittore Jules Verne che ha ambientato qui il suo romanzo “Le avventure di Hector Servadac”. Oltre a questo faro, ce ne sono altri due: il faro de Barbaria e quello del porto di La Savina.

4. Punta de Sa Pedrera

Questa piscina naturale si estende lungo il tratto del litorale roccioso, ed oltre a consentire ai turisti di tuffarsi in un mare turchese che sembra, appunto, una piscina, la spiaggia offre dei punti panoramici unici al mondo, che lasciano intravedere una natura ancora selvaggia e all’apparenza incontaminata, godendo di uno spettacolo che nel corso degli anni sta divenendo sempre più raro.

L’itinerario

Le cinque bellezze naturali che vi abbiamo suggerito disegnano una sorta di itinerario che potreste seguire in occasioni di una vacanza di 5 giorni a Formentera vedendo ogni giorno un nuovo incantevole luogo.

Come arrivare

Avete scelto l’idea che preferite di trascorrere qualche giorno a Formentera? Allora, dopo aver prenotato il viaggio in traghetto, non vi resta che organizzare il tutto.